31 anni e non sentirli…INSOMMA!!!!!

Categories Confessioni di una mente che viaggia

Insomma dai! Come ho scritto sopra: proprio proprio non sentirli non direi! 😉

Siamo al 3 luglio e qui c’è un vento che sarebbe capace di portare via la mia roulotte, proprio come fece con la casa di Dorothy nel Kansas…

Oggi piove dopo mesi e mesi di clima freddo senza una goccia d’acqua: tutto ghiacciato la mattina come se fosse Natale, ma non una singola goccia di pioggia! Oggi invece il tempo ha deciso che doveva essere un giorno diverso ed ecco che è da sta notte che piove!

Cosa faccio di speciale oggi???

In realtà niente di che, MI RIPOSO! A dirla tutta sono 3 settimane che aspetto di riposarmi un po’…e mi è sembrato un regalo meraviglioso potermi svegliare e non dover fare assolutamente niente! 😉

Ieri ci siamo abbuffati con una pizza gigante e oggi siamo qui a pianificare il futuro! Vi dico solo che abbiamo le idee molto chiare, chiarissime…ma ancora non è tempo di svelare i progetti che verranno!

Per questo compleanno ho deciso di non fare nessun resoconto, nessuna somma dei pro e contro, nessuna pagella su come è andato; mi regalo la spensieratezza di questa nuova avventura: LA SCALATA VERSO I 40!

Sono piena di buoni propositi che non vedo l’ora di lasciare per strada, sono piena di voglia di imparare cose nuove, ho già in mente 2 o tre nuove passioni da provare a coltivare: dureranno??? Chi lo sa, non me ne preoccupo molto! L’importante, per me, è non perdere mai la voglia di lanciarmi in qualcosa di nuovo, di trovare nuovi sogni da inseguire, nuovi target da raggiungere… che poi tutto sommato il Joker non aveva poi tanto torto:

sono come una cane che insegue le macchine, non saprei cosa farmene se riuscissi a prenderle”.

Questo è il punto: riempirsi di desideri, di obbiettivi, di montagne da scalare; continuare ad aggiungere cose nuove alla “lista delle cose da fare prima di morire” perché, come dice Fede: lo scopo di quella lista non è davvero quella di riuscire a spuntare tutte le cose che ci sono dentro…altrimenti è un po’ come se fossi già morto prima del tempo!

I 31 anni si sentono: si sentono perché scopri di avere dolori in parti del corpo che prima non sapevi nemmeno che esistessero ( maledetti cervicali!), si sentono dalla resistenza fisica che è decisamente minore rispetto a quella di qualche anno fa, si sentono perché lo specchio non mente…dice sempre la verità! Diciamo che tra tutti i sintomi di inizio invecchiamento ce n’è uno solo che mi piace ed è l’unico che non ho: I CAPELLI BIANCHI… niente oh! Mi sembrava di averne visto uno, ma se n’è andato, o forse avevo le visioni, perché è sparito nel nulla. Però devo anche dire che con tutti questi piccoli malanni, è venuta anche un po’ più di sicurezza in me stessa e nelle mie capacità, una più grande noncuranza verso i giudizi della gente che parla solo perché non ha niente di meglio da fare( si parla dei giudizi inutili, non di consigli e pareri che sono sempre ben accetti) e un po’ più di consapevolezza su quali sono i punti in cui devo migliorarmi e quali possono rimanere così come sono.

Detto questo, aggiungo solo un piccolo dettaglio; quando sono partita per l’India avevo una forte speranza di trovare quella spiritualità che mi facesse riappacificare con il mondo. Cercavo qualcosa che mi facesse di nuovo vedere il buono delle cose e delle persone, non solo il negativo. Dopo i 3 mesi in India a dire il vero la situazione era (forse) peggiorata… avevo visto tante di quelle cose in piena contraddizione tra quello che dovevano essere e quello che erano che, quasi quasi, ero ancora più incazzata con il mondo di quanto non lo fossi prima.

Poi sono arrivata qui, di nuovo, e qui in Australia non mi aspettavo di trovare nulla se non quello che mi serviva fare per proseguire il viaggio…INVECE:

questo posto è TERAPEUTICO! Sarà la gente, saranno gli spazi infiniti, la natura e il tipo di vita (dura ma semplice) che ho fatto in questi ultimi mesi, ma ad oggi mi sento che tutto quello che andavo cercando in India, l’ho trovato qua! Non sono più arrabbiata e non vedo più solo il lato negativo di quello che mi circonda… alla fine posto spirituale o no…OGNUNO TROVA LA SUA PACE E LA SUA STRADA A MODO SUO! La gente va in India per ritrovare se stessa..e io vengo in Australia per ricordarmi quanto mi piace questo mondo! 😉

Ciao amici! A presto! Non è ancora tempo di svelare la prossima meta…ma arriverà!

IMG_20170703_153820

33 thoughts on “31 anni e non sentirli…INSOMMA!!!!!

  1. Buon compleanno! Sentirti dire che hai iniziato la scalata per i 40 mi mette i brividi, io tra dieci giorni ne faccio 30 e già mi pare troppo! Se può esserti di consolazione anche a me sono iniziati i doloretti, però alla schiena come le vecchiette -.-

    1. I 30 spaventano e i 31 ancora di piu..ma poi smetti di pensarci e ti accorgi che sono numeri e che tu sei piu di un numero e quindi te ne freghi! Per i malanni e doloretti invece c’è poco da fare, piu il tempo passa e piu bisogna prendersi cura di se stessi altrimenti ci si incartapecorisce in un baleno! 😉 grazie 🙂 un bacione

  2. Innanzitutto… tantissimi auguri di buon compleanno. 🙂
    Sei carina, simpatica e hai coraggio da vendere! Cosa vuoi di più dalla vita?
    La pace la si trova dove il cuore si sente veramente a casa. Chissà perché proprio lì?
    Magari nella vita precedente eri australiana 🙂
    In bocca al lupo per tutti i tuoi progetti di vita e continua a inseguirla quella “macchina”…è bello così!

    1. Grazie sei un tesoro! <3 sempre dietro alle macchine!!! Forse ero un cane australiano in un altra vita ! Hehe! È vero forse un motivo c'è se l ho trovata qui la mia pace, qualcosa vorrà pur dire e alla fine, India o no l'importante per me era fare pave con il mondo! Sono di nuovo felice ed è bastato solo qualche mese fra alberi e terra! Grazie per le tue parole! Un bacio grande!

  3. Buon proseguimento del viaggio! Ovvio che ad attraversare l’Australia si sta meglio che ad andare in ufficio ogni mattina, direi che il viaggio è la miglior terapia per invecchiare bene 🙂

    1. Sono d accordo! 😉 anche se probabilmente dal lato fisico questa vita ti invecchia na marea ( intendo quella di campagna!) Ma il viaggio e l aria aperta mantengono giovane quello che conta di più: il cervello! 😉 grazie mille!!!! 🙂 <3

  4. E’ buffa questa cosa che hanno le donne: segnare le tappe del percorso a ogni nuovo traguardo raggiunto, e non stare ferme mai, pensare già al prossimo. Condivido il bisogno vitale di avere nuovi stimoli, interessi, di buttarsi in nuove avventure e nuove passioni.
    ..dimenticavo: TANTI AUGURI!!! Se ti può consolare, io sono invecchiata a 25 anni: da lì è stata una progressiva discesa verso la terza età sentimentale, a 35 anni sono praticamente morta sepolta e in stato di decomposizione. Per fortuna tutto il resto è vivo, vivissimo!

    1. Ahaha!!! Grazie! 🙂 allora non sonoa sola a sentire tutti sti acciacchi! 😉 è vero siamo sempre a fare pagelle e a darci giudizi..io questa volta faccio sciopero! 😉 vado avanti e non mi guardo indietro! Il passato ormai è passato è il presente quel che conta! 😉 grazie mille! Un abbraccio!

  5. Auguroni…la vita è sempre una sfida e un’emozione da vivere ad ogni età…me l’ha insegnato mio nonno arrivato a 96 anni, come un ragazzino, me l’ha insegnato la strada che ho percorso fino ad ora, me l’hanno insegnato i miei figli e un po’ l’ho imparato da sola…che in giro, se osservi, c’è sempre un po’ di magia!

  6. Ancora auguri amichetta mia! Sono davvero contenta che tu abbia trovato quello che cercavi, quella serenità e pace che ti aspettavi dall’india, ma che come sempre nella vita, ti ha sorpreso ed è arrivata dall’Australia!!! Non vedo l’ora di scoprire dove vi porteranno le vostre nuove avventure!!! Buona scalata allora… 😉

    1. Grazie amica! <3 alla fine l importante era trovare quello che cercavo e trovarlo mentre ormai avevo perso le speranze è stato ancora piu bello! 😉 arriveranno comunicazioni a breve! Promesso! Un abbraccissimo!!! 😉

  7. Io ho sentito i 30 e ancora di più i 35 (per ora sono ferma a 36) ma come dici tu oltre agli svantaggi bisogna apprezzare i vantaggi. Dobbiamo sforzarci di crescere sempre e non invecchiare mai. Auguri!

      1. Niente capelli bianchi neanche per te! 😉 e poi ci sono persone che ce li hanno a 20 anni..mah..vai a capire la genetica cosa escogita per sorprenderci! 😉 io la troverei una scusa per farli tutto bianchi…ma niente,arrivano le rughe e i malanni ma i capelli bianchi no! Ahahahah! Grazie <3

  8. Buon compleanno!!! Hai ragione: le passioni nuove vanno sempre coltivate. E se non durano? Ma chi se ne frega! E’ così elettrizzante buttarsi in nuovi progetti. Goditi i tuoi 31 che ad arrivare ai 40 te ne manca ancora un bel pò.

    1. Grazie!!! Siiiii w le nuove passioni da abbandonare per trovarne di nuove! Io mi annoio veloce,quindi ho bisogno sempre di nuovi interessi..prima lo vedevo come un grosso difetto, ora ormai ho imparato a conviverci e a prenderne il positivo! 😉

  9. Guarda, se ti può consolare i malanni da “anzianità” li sento da quando ho compiuto 25 anni qualche mese fa 😀 niente acqua fredda di frigo, niente crop top di sera, giacchino perenne in borsa! Però mi godo le piccole gioie che mi rendono ancora ragazzina: tipo un amore arrivato all’improvviso che mi fa sentire come alla prima cotta, o il fatto che ho gli stessi gusti musicali di mio cugino di 15 anni, o che sto leggendo il seguito di Tre Metri Sopra il Cielo e Ho Voglia di Te! 🙂

    1. No ma credimi 5/6 anni di differenza fanno tantissimo! Io non pensavo! Tu sei ancora giovane come l’acqua! <3 comunque nonostante l'età e i malanni, continuo ad avere 13 anni inside...ho una passione per gli unicorni, i giocattoli, i cartoni animati, sailor moon e tutte le cavolate che ti vengono in mente... non so forse cresco solo fuori! 😉

  10. Ciao Serena, pensa che io ero terrorizzata dai 30, ora che li ho passati ci farei la firma per tornare indietro! Però beata te che hai i capelli bianchi che spariscono, io tra un po’ mi sa che dovrò correre ai ripari! 🙁 Tantissimi auguri di buon compleanno!!!

  11. È sempre un piacere leggerti Serena, sei una persona piena di entusiasmo e voglia di vivere! Sono contenta che avete deciso cosa fare e aspetto che ci sveli la vostra futura meta!! Se ti consola anche io a volte sento qualche acciacco e ho 24 anni, pensa te come sono messa!! In ogni caso ti rinnovo gli auguri e ti auguro il meglio 😊😊😊

    1. Grazie sei carinissima!!! <3 ma sai che anche io qualche anno fa dicevo: " ah sì sento già la vecchiaia ecc" e invece... credimi sei ancora un fiore! Adesso la differenza invece è mooolto chiara! Eheheheh! Ma ci si abitua e si impara a prendersi cura di se stessi un po di piu...sai a cosa non ci si abitua però??? Al sentirsi chiamare SIGNORA...ma che signora che ancora guardo i cartoni animati e mi fermo ore allo scaffale dei giocattoli quando sono al supermercato! 😉

  12. Sono davvero felice che l’Australia ti abbia permesso di ritrovare un po’ la serenità..servirebbe anche a me un luogo terapeutico!
    Se ti può consolare io di anni ne ho fatti 24 ad aprile e di cervicale ci soffro da almeno 9! ahahaha
    Un caro abbraccio e ancora auguri! <3

    1. Mamma mia che sfiga allora! Io che sono nuova del club la prima volta che mi è successo avrei voluto mettere la testa sotto una ghigliottina!!! Ahahah! Grazie mille! E sai cosa c’è??? A volte è la nostra attitudine che cambia tutto..non il posto. Sono andata iN INDIA con mille aspettative, non so cosa mi credevo..forse un miracolo…ma quando ho perso ogni speranza di far pace col mondo…il mondo ha riniziato a sorridermi! Alle volte basta smettere di cercare e prendere quello che arriva! Un abbraccio!

  13. Serena……ANCHE SE IN RITARDO: MILLE AUGURI!!!!! Guarda, non starò qui a dirti: “Ma no, sei giovane, cosa dici? Quali dolori? Quale fatica? Quali rughe?”. Non te lo dico, perché purtroppo ciò che scrivi è vero. Cambia tutto in noi, col passare degli anni. Il modo di percepire la fatica, di vedere il mondo, di vedere noi stessi, la vita e le persone.
    Ogni cosa muta in un modo totale, e continua a farlo mano a mano che si prosegue. Gli anni ci cambiano, per fortuna, fisicamente e mentalmente. E spesso, quella pace o spiritualità di cui tu parli, la dobbiamo trovare in noi stessi. Ovunque nel mondo, ogni posto è giusto per farlo. Ma secondo me, è dentro di noi che dobbiamo fare la ricerca.
    Arriva un momento in cui non contano più i numeri, non i milioni di amici, il milione di vestiti, il milione di euro (oddio, se ne può parlare), il milione di chili da perdere. C’è un momento di passaggio, in cui fanculo tutto (perdona il francesismo), ma veniamo prima noi. E meno male!
    Mettere noi stessi e la ricerca di noi stessi sul piedistallo, per una volta, è un gran bene. Perché cominciamo ad allargare la mente, a capire cosa e chi ci fa bene o male. Capiamo quanto possiamo essere forti, ma anche da dove prenderla quella forza. Penso sia l’età stessa a mettercela in vena, la forza, a darci determinazione.
    A 36 anni, io mi ritrovo con una determinazione che dieci anni fa sognavo. Perché non è detto che tutti siamo pronti a lanciarci da giovani, nelle possibilità. Qualcuno, ha tempi diversi, per fortuna. Altrimenti sai che noia 😉
    Per cui Sere cara, ricorda le parole di una pazza (IO): magari avremo rughette, brufoli mai visti prima, dolori lancinanti, ci stancheremo prima e riusciremo a visitare meno cose durante i viaggi (sempre io). Ma si può rivedere i concetti di estetica e resistenza, in cambio di una maggior consapevolezza. Dell’accettazione incondizionata di se stessi. Della determinazione. A mio avviso, queste sono vere conquiste, ovunque avvengano 🙂
    Ti abbraccio forte,
    Claudia B.

    1. Hai proprio ragione, tutto cambia…ma a volte con i cambiamenti negativi ne arrivano molti altri positivi…e alla fine, anche se mi vedo le rughe, se mi sento piu acciaccata e se devo darmi del tempo per recuperare quando mi strapazzo troppo…non mi sono mai vista meglio di così. Mi sono finalmente accorta che a volte non si puo solo giudicarsi continuamente..a volte bisogna capire che certe cose di noi sono così e basta e bisogna accettarle e cercare di trasformare i difetti( che magari poi sono difetti solo per noi) in punti di forza. Smussare gli angoli delle nostre parti peggiori per renderle accettabili e cercare di migliorarsi ogni giorno…ma per noi stessi, non per gli altri! Sono stufa di dovermi sempre autovalutare in tutto e per tutto…ho scelto di abbandonare le competizioni ( sempre fatte tre me e me nel mio cervello bacato) e vivere senza classifiche! (Sui milioni di euro ci farei un pensierino anche io! 😉 ahahahah! ) un abbraccio grandissimo e grazie Claudia! <3

  14. Per prima cosa tantissimi auguri!
    Ho trovato questo articolo molto divertente, sincero e realista.
    Complimenti perché anche se non ti conosco “dal vivo”, fai capire di essere una brava persona! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *